Discussione:
169esimo Anniversario della Repubblica Romana
(troppo vecchio per rispondere)
D***@teikyopost.edu
2018-02-02 12:50:13 UTC
Permalink
Raw Message
Desidero sapere se l'anniversario (9 febbraio) della proclamazione
della Repubblica Romana si festeggia.

Nel libbro di Jasper Ridley, "Garibaldi," Viking Press (1976) pagina
268, c'è scritto che quando l'Assemblea Romana si radunò per la prima
volta: "When the name of Carlo Bonaparte, who was a member for Viterbo,
was called, he replied to the roll-call by calling out 'Long live the
Republic!'" [Quando il nome di Carlo Buonaparte, un deputato per
Viterbo, fu chiamato, lui rispose con il grido di "Viva la Repubblica!"].
Carlo (Charles-Lucien, 1803-57), il figlio di Luciano, era ritornato
dagli Stati Uniti per partecipare ai moti del 1848-49.
============

"Dovunque saremo, colà sarà Roma." Giuseppe Garibaldi, 30 giugno
1849, ultimo discorso all'Assemblea della Repubblica Romana. [G. M.
Trevelyan, Garibaldi's Defence of the Roman Republic, Longmans,
London (1907) pag. 227]
m***@gmail.com
2018-02-02 19:30:27 UTC
Permalink
Raw Message
Post by D***@teikyopost.edu
Desidero sapere se l'anniversario (9 febbraio) della proclamazione
della Repubblica Romana si festeggia.
Nel libbro di Jasper Ridley, "Garibaldi," Viking Press (1976) pagina
268, c'è scritto che quando l'Assemblea Romana si radunò per la prima
volta: "When the name of Carlo Bonaparte, who was a member for Viterbo,
was called, he replied to the roll-call by calling out 'Long live the
Republic!'" [Quando il nome di Carlo Buonaparte, un deputato per
Viterbo, fu chiamato, lui rispose con il grido di "Viva la Repubblica!"].
Carlo (Charles-Lucien, 1803-57), il figlio di Luciano, era ritornato
dagli Stati Uniti per partecipare ai moti del 1848-49.
============
"Dovunque saremo, colà sarà Roma." Giuseppe Garibaldi, 30 giugno
1849, ultimo discorso all'Assemblea della Repubblica Romana. [G. M.
Trevelyan, Garibaldi's Defence of the Roman Republic, Longmans,
London (1907) pag. 227]
Gli unici a ricordarsene saranno - "forse" - i radicali.
A Trieste viceversa una scalinata già intitolata ad un triestino accorso nell' 848 a Roma, è stata dedicata ad un volontario FASCISTA caduto in Spagna.
Questa è l'aria che tira oggi... Ma tu da dove scrivi?
D***@teikyopost.edu
2018-02-02 23:19:53 UTC
Permalink
Raw Message
Post by m***@gmail.com
Post by D***@teikyopost.edu
Desidero sapere se l'anniversario (9 febbraio) della proclamazione
della Repubblica Romana si festeggia.
Nel libbro di Jasper Ridley, "Garibaldi," Viking Press (1976) pagina
268, c'è scritto che quando l'Assemblea Romana si radunò per la prima
volta: "When the name of Carlo Bonaparte, who was a member for Viterbo,
was called, he replied to the roll-call by calling out 'Long live the
Republic!'" [Quando il nome di Carlo Buonaparte, un deputato per
Viterbo, fu chiamato, lui rispose con il grido di "Viva la Repubblica!"].
Carlo (Charles-Lucien, 1803-57), il figlio di Luciano, era ritornato
dagli Stati Uniti per partecipare ai moti del 1848-49.
============
"Dovunque saremo, colà sarà Roma." Giuseppe Garibaldi, 30 giugno
1849, ultimo discorso all'Assemblea della Repubblica Romana. [G. M.
Trevelyan, Garibaldi's Defence of the Roman Republic, Longmans,
London (1907) pag. 227]
Gli unici a ricordarsene saranno - "forse" - i radicali.
A Trieste viceversa una scalinata già intitolata ad un
triestino accorso nell' 848 a Roma, è stata dedicata ad
un volontario FASCISTA caduto in Spagna.
Questa è l'aria che tira oggi... Ma tu da dove scrivi?
Ma non c'era un'altra scalinata che potevano dedicare al
caduto in Spagna? Chi è il triestino che accorse a Roma?

Io scrivo dagli Stati Uniti.
m***@gmail.com
2018-02-05 22:56:54 UTC
Permalink
Raw Message
Post by D***@teikyopost.edu
Post by m***@gmail.com
Post by D***@teikyopost.edu
Desidero sapere se l'anniversario (9 febbraio) della proclamazione
della Repubblica Romana si festeggia.
Nel libbro di Jasper Ridley, "Garibaldi," Viking Press (1976) pagina
268, c'è scritto che quando l'Assemblea Romana si radunò per la prima
volta: "When the name of Carlo Bonaparte, who was a member for Viterbo,
was called, he replied to the roll-call by calling out 'Long live the
Republic!'" [Quando il nome di Carlo Buonaparte, un deputato per
Viterbo, fu chiamato, lui rispose con il grido di "Viva la Repubblica!"].
Carlo (Charles-Lucien, 1803-57), il figlio di Luciano, era ritornato
dagli Stati Uniti per partecipare ai moti del 1848-49.
============
"Dovunque saremo, colà sarà Roma." Giuseppe Garibaldi, 30 giugno
1849, ultimo discorso all'Assemblea della Repubblica Romana. [G. M.
Trevelyan, Garibaldi's Defence of the Roman Republic, Longmans,
London (1907) pag. 227]
Gli unici a ricordarsene saranno - "forse" - i radicali.
A Trieste viceversa una scalinata già intitolata ad un
triestino accorso nell' 848 a Roma, è stata dedicata ad
un volontario FASCISTA caduto in Spagna.
Questa è l'aria che tira oggi... Ma tu da dove scrivi?
Ma non c'era un'altra scalinata che potevano dedicare al
caduto in Spagna? Chi è il triestino che accorse a Roma?
Io scrivo dagli Stati Uniti.
Estraggo da http://www.morasha.it/ebrei_italia/ebrei_italia10.html
"...Il 9 febbraio 1849 viene proclamata la Repubblica Romana con a capo Mazzini e difesa da Garibaldi; il papa Pio IX fugge a Gaeta. Nell’Assemblea nazionale ci sono tre ebrei: lo scrittore triestino Giuseppe Revere, che da Milano era passato a Venezia e da lì a Roma..."

(Sia a Milano che a Venezia beninteso sulle barricate contro la Santa Alleanza).

La scalinata era stata dedicata a Revere sin dall'800.
Col ritorno della destra con Berlusconi l'hanno voluta reintitolare ad un caduto in Spagna (pro Franco). Sono qualche decina di gradini, senza numeri civici.
Fu idea del Menia, ex picchiatore missino, promosso assessore alla "cultura". Neo"irredententista" - come amava definirsi - ignorava che Revere era un patriota risorgimentale. Come ignorava che c'è una via ancora dedicata ad un volontario di Spagna (Lorenzetti, caduto col nome del duce sulle labbra).

La storia... la grande ignorata.
m***@gmail.com
2018-02-05 23:02:42 UTC
Permalink
Raw Message
Post by m***@gmail.com
Post by D***@teikyopost.edu
Post by m***@gmail.com
Post by D***@teikyopost.edu
Desidero sapere se l'anniversario (9 febbraio) della proclamazione
della Repubblica Romana si festeggia.
Nel libbro di Jasper Ridley, "Garibaldi," Viking Press (1976) pagina
268, c'è scritto che quando l'Assemblea Romana si radunò per la prima
volta: "When the name of Carlo Bonaparte, who was a member for Viterbo,
was called, he replied to the roll-call by calling out 'Long live the
Republic!'" [Quando il nome di Carlo Buonaparte, un deputato per
Viterbo, fu chiamato, lui rispose con il grido di "Viva la Repubblica!"].
Carlo (Charles-Lucien, 1803-57), il figlio di Luciano, era ritornato
dagli Stati Uniti per partecipare ai moti del 1848-49.
============
"Dovunque saremo, colà sarà Roma." Giuseppe Garibaldi, 30 giugno
1849, ultimo discorso all'Assemblea della Repubblica Romana. [G. M.
Trevelyan, Garibaldi's Defence of the Roman Republic, Longmans,
London (1907) pag. 227]
Gli unici a ricordarsene saranno - "forse" - i radicali.
A Trieste viceversa una scalinata già intitolata ad un
triestino accorso nell' 848 a Roma, è stata dedicata ad
un volontario FASCISTA caduto in Spagna.
Questa è l'aria che tira oggi... Ma tu da dove scrivi?
Ma non c'era un'altra scalinata che potevano dedicare al
caduto in Spagna? Chi è il triestino che accorse a Roma?
Io scrivo dagli Stati Uniti.
Estraggo da http://www.morasha.it/ebrei_italia/ebrei_italia10.html
"...Il 9 febbraio 1849 viene proclamata la Repubblica Romana con a capo Mazzini e difesa da Garibaldi; il papa Pio IX fugge a Gaeta. Nell’Assemblea nazionale ci sono tre ebrei: lo scrittore triestino Giuseppe Revere, che da Milano era passato a Venezia e da lì a Roma..."
(Sia a Milano che a Venezia beninteso sulle barricate contro la Santa Alleanza).
La scalinata era stata dedicata a Revere sin dall'800.
Col ritorno della destra con Berlusconi l'hanno voluta reintitolare ad un caduto in Spagna (pro Franco). Sono qualche decina di gradini, senza numeri civici.
Fu idea del Menia, ex picchiatore missino, promosso assessore alla "cultura". Neo"irredententista" - come amava definirsi - ignorava che Revere era un patriota risorgimentale. Come ignorava che c'è una via ancora dedicata ad un volontario di Spagna (Lorenzetti, caduto col nome del duce sulle labbra).
La storia... la grande ignorata.
Il Menia voleva fare di Enea Silvio Piccolomini - papa Pio II°- un patriota. Poi scoprì che fu lui a creare la fortuna degli Asburgo e dovette desistere.
Bhisma
2018-02-03 08:16:26 UTC
Permalink
Raw Message
Post by D***@teikyopost.edu
Desidero sapere se l'anniversario (9 febbraio) della proclamazione
della Repubblica Romana si festeggia.
Dovrebbe esserci qualche celebrazione nell'ambito dei musei e
dell'associazionismo storico risorgimentali, a carattere più o meno
ufficiale (patrocinio del Comune di Roma o della Regione, ora non
ricordo bene).

Se invece intendi festa nazionale o anche locale, no.

Comunque, sull'onda di questo posto sono andato a guardarmi la
Costituzione della Repubblica Romana. Decisamente notevole, per l'epoca:

http://www.dircost.unito.it/cs/docs/romana1849.htm
D***@teikyopost.edu
2018-02-03 16:23:50 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bhisma
Post by D***@teikyopost.edu
Desidero sapere se l'anniversario (9 febbraio) della proclamazione
della Repubblica Romana si festeggia.
Dovrebbe esserci qualche celebrazione nell'ambito dei musei e
dell'associazionismo storico risorgimentali, a carattere più o meno
ufficiale (patrocinio del Comune di Roma o della Regione, ora non
ricordo bene).
Se invece intendi festa nazionale o anche locale, no.
Comunque, sull'onda di questo posto sono andato a guardarmi la
http://www.dircost.unito.it/cs/docs/romana1849.htm
Una Costituzione veramente formidabile.
Loading...