Discussione:
il piano alabarda
(troppo vecchio per rispondere)
artamano
2004-06-11 20:52:20 UTC
Permalink
Raw Message
10 giugno 2004

di Lietta Tornabuoni


ALABARDA

Alberto Statera, direttore del «Piccolo», il quotidiano di Trieste, ha
voluto chiedere in un'intervista all'ex presidente della Repubblica
Francesco Cossiga maggiori dettagli su una faccenda presentata come
storica: il piano 1976-'77 per cedere Trieste all'Unione Sovietica.
Cossiga, allora ministro dell'Interno in un governo Andreotti, dice di
aver elaborato personalmente il Piano Alabarda poi presentato alla Nato:
«Prevedevamo che alla morte di Tito ci sarebbe stato un intervento
dell'Urss per annettersi la Jugoslavia e che con qualche scusa i comunisti
avrebbero sconfinato a Trieste, perché avevano bisogno di un gran porto
adriatico».

Il Piano Alabarda di Cossiga prevedeva, per evitare guerra e sangue, la
cessione di Trieste, lo sgombero delle forze armate anche da tutto il
Friuli Venezia Giulia, un accordo riservato con Austria e Germania per
regolare il traffico degli emigranti jugoslavi che volessero rientrare.
Circa venticinque anni dopo il ritorno di Trieste all'Italia, si era
pronti a cedere la città ai sovietici. L'Urss pretese Trieste? Mai.
Procedette ad annettersi la Jugoslavia? Neanche per sogno. Il Piano
Alabarda rimase quel che era, un'invenzione, un fantasma, un gioco, uno
svago. Voi vedete in che mani siamo stati, siamo.
Vota contro BERLUSCONI!
2004-06-11 20:58:13 UTC
Permalink
Raw Message
purtroppo Trieste è rimasta italiana. Fosse stata Jugoslava o Russa oggi
la gente sarebbe meno egoista.
Post by artamano
10 giugno 2004
di Lietta Tornabuoni
ALABARDA
Alberto Statera, direttore del «Piccolo», il quotidiano di Trieste, ha
voluto chiedere in un'intervista all'ex presidente della Repubblica
Francesco Cossiga maggiori dettagli su una faccenda presentata come
storica: il piano 1976-'77 per cedere Trieste all'Unione Sovietica.
Cossiga, allora ministro dell'Interno in un governo Andreotti, dice di
«Prevedevamo che alla morte di Tito ci sarebbe stato un intervento
dell'Urss per annettersi la Jugoslavia e che con qualche scusa i comunisti
avrebbero sconfinato a Trieste, perché avevano bisogno di un gran porto
adriatico».
Il Piano Alabarda di Cossiga prevedeva, per evitare guerra e sangue, la
cessione di Trieste, lo sgombero delle forze armate anche da tutto il
Friuli Venezia Giulia, un accordo riservato con Austria e Germania per
regolare il traffico degli emigranti jugoslavi che volessero rientrare.
Circa venticinque anni dopo il ritorno di Trieste all'Italia, si era
pronti a cedere la città ai sovietici. L'Urss pretese Trieste? Mai.
Procedette ad annettersi la Jugoslavia? Neanche per sogno. Il Piano
Alabarda rimase quel che era, un'invenzione, un fantasma, un gioco, uno
svago. Voi vedete in che mani siamo stati, siamo.
wariag
2004-06-12 05:38:07 UTC
Permalink
Raw Message
Post by artamano
10 giugno 2004
di Lietta Tornabuoni
ALABARDA
Alberto Statera, direttore del «Piccolo», il quotidiano di Trieste, ha
voluto chiedere in un'intervista all'ex presidente della Repubblica
Francesco Cossiga maggiori dettagli su una faccenda presentata come
storica: il piano 1976-'77 per cedere Trieste all'Unione Sovietica.
Cossiga, allora ministro dell'Interno in un governo Andreotti, dice di
«Prevedevamo che alla morte di Tito ci sarebbe stato un intervento
dell'Urss per annettersi la Jugoslavia e che con qualche scusa i comunisti
avrebbero sconfinato a Trieste, perché avevano bisogno di un gran porto
adriatico».
Il Piano Alabarda di Cossiga prevedeva, per evitare guerra e sangue, la
cessione di Trieste, lo sgombero delle forze armate anche da tutto il
Friuli Venezia Giulia, un accordo riservato con Austria e Germania per
regolare il traffico degli emigranti jugoslavi che volessero rientrare.
Circa venticinque anni dopo il ritorno di Trieste all'Italia, si era
pronti a cedere la città ai sovietici. L'Urss pretese Trieste? Mai.
Procedette ad annettersi la Jugoslavia? Neanche per sogno. Il Piano
Alabarda rimase quel che era, un'invenzione, un fantasma, un gioco, uno
svago. Voi vedete in che mani siamo stati, siamo.
Argh......,
forse sbaglio ma al Cossiga non piace definirsi patriota?
mi domando a che titolo....
e spero di sbagliarmi
Alessandro
2004-06-12 11:20:26 UTC
Permalink
Raw Message
Credevo fosse un politico...

Loading...